Medicina estetica

La medicina estetica va considerata come una Scienza Medica che, attraverso metodiche rigorosamente scientifiche e sulla base dei principi di biologia e chimica, può ottenere il risultato di limitare i danni provocati dal normale processo di invecchiamento, ed al contempo può migliorare le condizioni locali. E', quindi, utile per persone che vogliano migliorare o mantenere quello il loro stato attuale.


Nell'ultimo decennio si è assistito al passaggio da una cosmesi cosiddetta "di superficie", finalizzata unicamente a pulire, abbellire e profumare, ad una cosmesi funzionale, nella quale si ammette che i principi attivi, ridefiniti "cosmeceutici", penetrando in profondita' nello spessore cutaneo, svolgano particolari azioni biologiche verificabili sia a livello istologico-molecolare che a livello clinico, sostanzialmente assimilabili alle azioni dei farmaci: in effetti i prodotti formulati nella prospettiva di un impiego dermatologico e per la medicina, sono finalizzati a correggere determinati parametri alterati della fisiologia cutanea, come la disidratazione, l'ipercheratosi, le alterazioni pigmentarie, le manifestazioni flogistiche, la debolezza strutturale del derma.

Visita il Sito www.amiciantiage.eu per una visione completa sulle problematiche e le soluzioni di Medicina Antinvecchiamento.

Attualmente molto si parla della lotta ai radicali liberi, fonte di sofferenza cellulare e di invecchiamento precoce. Scientificamente esistono solide basi per far si che ci si possa in qualche modo proteggere proprio da tali prodotti, che a lungo andare determinano danni irreversibili.

L'utilizzo degli antiradicali liberi nel trattamento e prevenzione dell'invecchiamento della pelle.

Alcuni dei prodotti maggiormente utilizzati sono di seguito indicati con le loro caratteristiche e le loro azioni:

  • Acido Glicolico: grazie all'effetto esfoliante superficiale e stimolante delle cellule germinative, la pelle appare subito piu' levigata, lucente e tonica.
    L'effetto idratante, desiderato nella maggioranza dei casi, si ottiene dopo 1-2 settimane di applicazioni grazie alla stimolazione del turnover cellulare che porta all'aumento del numero delle cellule vitali e ricche di acqua. Puo' essere utilizzato anche nei pazienti acneici, come supporto in alcuni casi alle terapie correnti, in altri come unico prodotto, specialmente nelle forme comedoniche e di entita' medio-lieve. Nei casi piu' impegnativi si puo' abbinare l'uso domiciliare del prodotto con interventi di peeling e con sedute di laser ultrapulsato.
  • Centella asiatica La storia della Centella, pianta erbacea che cresce spontaneamente nel Madagascar e nelle zone tropicali in Africa, India e Indonesia, e' costellata da numerosi studi di applicazione fitoterapica e fitocosmetica. Produce un aumento dell'attivita' dei fibroblasti, cellule deputate alla biosintesi delle fibre (collagene, elastina) che formano l'intelaiatura cutanea. Studi recenti permettono di correlare questi effetti con la presenza di principi attivi quali l'asiaticoside, l'acido asiatico e l'acido madecassico. Questi effetti fanno della Centella Asiatica uno dei piu' importanti e probabilmente il primo in assoluto, prodotti rassodanti antismagliature.
  • Cogico dipalmitato: Interviene sulla melanogenesi ostacolando l'attivita' dell'enzima (tirosinasi), che controlla la conversione della tirosina in melanina.
  • Vitamina K: La molecola si caratterizza per la forte capacita' di sequestrare l'ossigeno, elemento indispensabile per le reazioni di trasformazione della tirosina in melanina, processo che viene quindi rallentato.
  • Estratto di Melograno: e' un ingrediente dotato di attivita' antibatterica. In dermocosmesi questo effetto viene definito come "dermopurificante". E' importante rilevare che lo scopo principale della detersione e' proprio l'eliminazione dei batteri in eccesso.
  • Aloe vera: acido beta-glicirretico, estratto di Hamamelis: azione lenitiva, di grande utilita' in quanto le pelli acneiche sono quasi sempre irritate e arrossate.
  • Acido azelaico: e' disponibile una ricca e recente letteratura sulle proprieta' anti-acne di questo principio attivo che agisce diminuendo la biosintesi di cheratina, riducendo l'eccessiva secrezione di sebo e soprattutto contrastando la proliferazione dei batteri specifici P. acnes e S. epidermidis. La sua efficacia e' pero' condizionata dalla concentrazione di sostanza che si riesce a raggiungere all'interno del follicolo colpito.
  • Bisabololo. Eventuali reazioni irritative, normalmente lievi ma sempre possibili con l'uso di prodotti esfolianti come l'acido glicolico, vengono minimizzate dall'azione lenitiva di questa sostanza.
  • Ossido di zinco (20%):. La sostanza svolge azione lenitiva ed epitelio-riparativa
  • Selenio, vitamina C, vitamina E: sono acidi grassi poliinsaturi che contrastano i radicali liberi.
  • Panteteina: prodotto che si inserisce nel metabolismo energetico in quanto precursore dell'Acetil Coenzima A, punto di convergenza di numerosi metabolismi energetici.
  • Tecnologia Infrarosso Tonifica, distende e rivitalizza la pelle utilizzando la moderna tecnologia infrarosso. Costituisce un nuovissimo procedimento soft per rassodare e distendere la pelle del volto e del corpo. Come i dispositivi che sfruttano a questo scopo la radiofrequenza, riesce a riscaldare gli strati piu' profondi della cute senza danneggiare la superficie e provoca la contrazione del collagene nel tessuto profondo (fig 3.1) costituendo un significativo stimolo sul collagene (fig 3.2) ed inducendo in tal modo la rigenerazione di un nuovo collagene (fig. 3.3). Cio' si traduce nel tempo in un significativo aumento della tonicita' del viso e del collo, le rughe si attenuano ed il viso diventa piu' giovane e luminoso. E' anche il trattamento ideale per preparare il tessuto sottocutaneo di sostegno, prima di altri trattamenti di laser resurfacing. Rispetto ai dispositivi a radio frequenza, il trattamento e' meno aggressivo e quindi non doloroso, con una durata media di 20-30 minuti. La sensazione che si avverte e' quella di una esposizione ad una fonte di calore: il sistema di raffreddamento cutaneo e' infatti integrato in modo da rendere la procedura assolutamente ben accetta.
    Gli effetti post trattamento sono minimi: usciti dallo studio del medico ci si puo' truccare e tornare alla normale attivita'.
    I risultati continuano progressivamente nel tempo con un miglioramento prolungato alle settimane successive al trattamento. Studi recentissimi condotti negli U. S. A. hanno dimostrato che questa tecnica laser possiede una concreta capacita' tonificante e rivitalizzante. Un trattamento soft, sicuro, di minimo impegno, perfetto per problemi di lassita' e cedimenti lievi.